IMU – Immobili concessi in comodato d’uso gratuito a parenti entro il primo grado

Modalità per richiedere l’aliquota agevolata e l’agevolazione statale

  • Servizio attivo

Con delibera di Consiglio Comunale n. 89 del 21/12/2023, è stata deliberata l’aliquota agevolata allo 0,95 per cento per alloggi concessi in comodato gratuito a parenti entro il primo grado, ove siano rispettati i requisiti previsti dalla delibera stessa.


A chi è rivolto

L'aliquota agevolata si applica agli immobili di tipologia abitativa da A/1 ad A/9 e relative pertinenze nel numero massimo di 3 e di categoria diversa (C/2, C/6 e C/7, una per tipo), concessi in comodato gratuito a parenti entro il primo grado in linea retta, a condizione che l’utilizzatore vi dimori abitualmente e che vi abbia la propria residenza anagrafica.

Descrizione

Il contribuente che intende avvalersi dell’aliquota agevolata dovrà presentare apposita dichiarazione di sussistenza dei requisiti su modello predisposto dal comune, a pena di decadenza dal beneficio, entro il 31 dicembre dell’anno di attivazione del comodato gratuito.
Tale dichiarazione avrà effetto anche per gli anni successivi qualora non mutino le condizioni dichiarate.
Qualora venga meno il requisito per usufruire dell’aliquota agevolata, deve essere presentata all’ufficio dichiarazione di cessazione utilizzando l’apposito modulo messo a disposizione.

Ai sensi articolo 1, comma 747, lettera c) della legge n. 160/2019, la base imponibile è ridotta del 50% nei contratti di comodato gratuito a parenti entro il primo grado che soddisfino le seguenti condizioni:

· l’immobile dato in comodato non deve appartenere alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
· il proprietario dell’immobile non deve possedere altre unità abitative in Italia (neppure in percentuale) oltre a quello concesso in comodato, ad eccezione di quello in cui abita, solamente se si trova nello stesso comune di quello oggetto di comodato e purché non appartenga alle categorie catastali A/1 A/8 e A/9.
· Il comodato deve essere registrato.
· il beneficiario del comodato deve avere la residenza e la dimora abituale nell’immobile avuto in comodato.
· il proprietario dell’immobile deve risiedere anagraficamente e dimorare abitualmente nello stesso comune in cui si trova l’immobile concesso in comodato.
· la riduzione della base imponibile si applica anche alle pertinenze registrate nel contratto di comodato.

Fermo restando tutte le condizioni sopra indicate per usufruire dell’aliquota agevolata, la stessa è estesa, in caso di morte del comodatario, al coniuge di quest’ultimo, in presenza di figli minori.

Come fare

È possibile compilare in forma cartacea il modulo oppure direttamente online ai seguenti link:

Richiesta aliquota IMU per immobili concessi in comodato gratuito a parenti di primo grado:
IMU - Comunicazione di concessione di abitazione in comodato

Comunicazione disdetta per immobili concessi in comodato gratuito
https://pianurareggiana.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=SMR_IMU_Comunicazione_Disdetta

Cosa serve

Per effettuare l'iscrizione al link indicato, occorre lo Spid.

Per la compilazione occorrono:

  • dati catastali dell’immobile e delle pertinenze;
  • nel caso di comodato registrato, copia del comodato.

Cosa si ottiene

Aliquota agevolata IMU e agevolazione statale.

Esito

Alla presentazione della modulistica viene rilasciato dall'Ufficio protocollo il numero di registrazione.
In caso di invio per posta raccomandata conservare la ricevuta di consegna.
La quietanza di versamento F24 viene rilasciata dall'intermediario presso il quale viene effettuato il pagamento e va conservata per 5 anni.

Tempi e scadenze

Per poter beneficiare dell’aliquota agevolata gli interessati dovranno darne comunicazione scritta all’Ente, a pena di decadenza, compilando e consegnando apposito modulo entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento, ed avrà decorrenza dall’anno di presentazione della comunicazione;
tale agevolazione si intende prorogata automaticamente finché permangano i requisiti previsti. Qualora venga meno il requisito per usufruire dell’aliquota agevolata, dovrà essere presentata all’ufficio la dichiarazione di cessazione utilizzando l’apposito modulo in forma cartacea oppure on- line.

Accedi al servizio

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Ulteriori informazioni

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Documenti

Comunicazione locazione comodato gratuito

Dichiarazione di sussistenza dei requisiti per l'applicazione dell'aliquota agevolata per immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il primo grado

Delibera Aliquote IMU 2024

Delibera di approvazione delle aliquote IMU - ANNO 2023 DCC n.89 del 21/12/2023

Contatti

Argomenti:

Pagina aggiornata il 12/04/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri